Hello Folks! Welcome to Our Blog.

Lo psicologo ha delineato i principali problemi del matrimonio e indicato i modi per risolverli.

Profiler esperto certificato, formatore di programmi specializzati, negoziatore professionista e psicologo Alexander Kopytko:

“Come mantenere un marito in famiglia dopo un lungo matrimonio e dovrebbe essere fatto?” Questa domanda mi viene posta da molte donne che affrontano una tale scelta. Stabiliamo subito che per matrimonio a lungo termine si intende un periodo dopo cinque anni. Qui di solito accade come segue. Se le persone attraversano una crisi matrimoniale di tre anni, la nascita di un bambino salva, ovviamente, unisce la famiglia, la trasferisce a un altro livello. Ma dopo 5-6 anni di relazione, iniziano le difficoltà, perché il bambino è già cresciuto. I papà iniziano a cercare l’avventura …

Non tutti, ma la maggior parte delle donne dopo la nascita di un bambino inizia a dedicare molto tempo a lui, lasciando così meno tempo a suo marito, non è abbastanza per se stessa. Un leggero pregiudizio inizia nella relazione. Un uomo cessa di ricevere l’attenzione di cui ha bisogno, il sesso, e mentre la sua donna è seduta con un bambino, lui, di regola, si sviluppa, cresce nel servizio. E poi c’è uno squilibrio. La moglie è sempre a casa con il bambino, il marito sta salendo la scala della carriera. Solo 5-6 anni dopo, sorge un problema: non hanno più nulla di cui parlare tra loro. Appaiono diversi livelli di comunicazione e conoscenza e diventa difficile in famiglia. Ciò solleva la domanda: come vivere? E colpisce principalmente le donne.

Cosa deve fare una donna per mantenere il suo uomo interessato a lei? Tenendo conto della psicologia del suo uomo, dovrebbe essere impegnata nell’autoeducazione personale, nello sviluppo personale, tirando molto più strettamente suo marito a crescere un figlio, lasciando il tempo per prendersi cura di se stessa. Se una donna continua a svilupparsi, lavorare e diventare uguale al suo uomo e il bambino diventa il loro progetto comune, allora le possibilità di salvare la famiglia aumentano notevolmente. Le donne devono collegare il loro uomo il più strettamente possibile alla crescita di un figlio e allo stesso tempo utilizzare il tempo libero per se stesse: cura di sé, sviluppo personale, istruzione, ecc. Questo vale per le famiglie moderne. Se parliamo della classica costruzione domestica, allora tutto è semplice: una donna partorisce figli ogni due anni, mantenendo il marito, e nel frattempo si sviluppa, guadagna, portando stabilità alla famiglia. In queste famiglie, le persone raramente si disperdono. In generale, quando ci sono tre o più figli in una famiglia, il divorzio in questi casi è raro..

È necessario mantenere un uomo dopo una lunga relazione?

Qui devi capire che tipo di risorsa è un uomo. Se stiamo parlando di una donna moderna che riesce a lavorare e crescere un bambino, allora, molto probabilmente, un uomo in 5-6 anni potrebbe non essere necessario per lei, perché non c’è beneficio da lui, il sesso si è placato, gli interessi comuni sono sempre meno, le persone si allontanano l’una dall’altra. Lui è al lavoro, lei è al lavoro, si incontrano a casa solo per passare un paio d’ore insieme. E lentamente iniziano a diventare estranei. Rispondi direttamente alla domanda: la persona che vive con te dà qualcos’altro oltre a un’abitudine? Per alcune donne è importante essere sposate, avere una relazione.

E qui devi capire che il matrimonio sta andando a fondo. Una donna dovrebbe provare a sorprendere il marito o lasciare andare questa situazione e uscire da questa relazione. Durante i miei corsi, cerco di insegnare alle donne cosa fare se il marito le lascia o tu lo lasci. Quali sono i pro e i contro? E, di regola, quando lo descriviamo, ci sono molti più vantaggi, le paure per frequenti risultano essere vuote. Pertanto, le persone stanno divorziando silenziosamente. O un altro caso: lei si aggrappa a lui, e poi iniziamo a lavorare con lei e le facciamo capire come diventare attraente e nuova, cool per il suo uomo.

Rapporto tra ragazzi e ragazze